Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

Indice articoli

 Ossia come recuperare un regolatore ( esc ) per motori brushless invece di cestinarlo, avendo tempo e voglia di fare a disposizione!!!!

in occasione della mia visita a casa di un amico modellista, noto sul suo banco di lavoro un regolatore brushless sventrato, senza termorestringente e con qualcosa di esploso...
Chiedo lumi, e mi viene detto che purtroppo ei fù, e che era pronto per il cestino... Ma che peccato!!!!
Spingo l'amico a volermi far divertire un po', tanto che puo' succedere, è gia rotto!!!! tornando a casa, metto il regolatore sotto la lente d'ingrandimento, quelle col neon attorno, per duplice uso:

  • laboratorio radiotecnico per me
  • lampada per pulizia del viso per mia moglie!!!!

....... 


Cerco le sigle sui fet, originariamente 3 + 3 e trovo 4425 e 7413 di cui 1 è esploso, mi metto subito alla ricerca.
Trovo il datasheet del SI4425BDY della vishay, fet canale P, ricerco e trovo anche il 7413, vedo le caratteristiche fet canale N 12 A rds (resistenza in conduzione a 5V) 18mOhm mi metto alla ricerca, ed ecco che rc-components lo ha 1,87 euro + iva + spese di spedizione... ma il regolatore rimane sempre un 18 A cerchiamo qualcosa di meglio anche perchè ricordo di aver letto che la commutazione è fatta dal canale N, mentre il P che è meno potente, fa solo il freno, o sbaglio?? (si sbagliavo l' ho scoperto dopo, anche lui fa' la commutazione!!)
Cercando cercando sul sito della vishay trovo il SI4862 fet canale N da ben 25 A e rds 3,3mOhm bello, mi registro sul sito, e faccio subito la richiesta di samples.
Dopo circa 1 mese, ancora non è arrivato niente.
Intanto ho problemi con un mio regolatore 30 A heli, preso l'anno scorso, provato con dei motorini cdrom e posteggiato nello scaffale in attesa di tempi migliori per l'acquisto di un motore per l'elicottero, ora che c'è il motore, parte 1 volta su 4, non sincronizza bene, ogni tanto si spegne e riparte da solo, quindi decido di chiedere alla ditta che me lo ha venduto, se esiste la garanzia, ci accordiamo perchè lo spedisca indietro a mie spese, e dopo circa 15 g, ottengo come risposta: ripararlo verrebbe a costare di più di quanto vale... conscio del fatto che nuovo costa 52 euro, e che se ci devono mettere un tecnico a fare una ricerca guasti esaustiva, viene a costare di più di manodopera, già mi ero rassegnato a sentirmi dire che non è coperto da garanzia, visto il possibile utilizzo promiscuo, mi faccio forza e ne chiedo il rimpatrio a casa mia, contestualmente faccio ordine di un rego 30 A heli, 1 motore, e altre piccolezze...



La ditta per tutta risposta mi dice che non ci sono problemi, anzi se voglio mi mettono dentro alla busta un'altro regolatore guasto da usare come pezzi di ricambio, Spedizione J+3 Omaggio, debbo dire che si sono comportati niente male.
Arrivato il pacco, prima ancora di provare il nuovo, vedo il vecchio e il guasto. Il vecchio monta fet fairchild FDS6690A canale N 11 A RDSon 17mOhm e SI4425BDY canale P , il guasto infineon BSO4420 fet canale N 13 A RDSon 9mOhm e 4407 BE5N12 fet canale P del quale non ho trovato niente.
Ma sono fiducioso, sarà sicuramente un bel fet P!!!!!

Tirando le somme abbiamo

   Jety  30 A con bizze  30 A bruciato
 CANALE N  IRF7413 12A 18mOhm  FDS6690A 11A RDS 17mOhm  BSO4420 13A 9mOhm
 CANALE P  SI4425  SI4425  4407 BE5N12

Decido di cannibalizzare il 30 A bruciato, e sostituire in blocco tutti e 6 i fet (3 N + 3 P), ma più guardo il regolatore da riparare, e più mi rendo conto che ci sono accanto alle piazzole con i fet montati, delle piazzole vuote, faccio un po' di mente locale, e mi rendo conto che posso montare 6 + 6 fet, basta aggiungere 6 resistenze smd da 100 Ohm, gentilmente omaggiate dallo stesso regolatore che ha omaggiato i fet!!!

Mi reco al laboratorio di un mio amico, e con i potenti mezzi a disposizione (una stazione saldante ad aria calda + micro pinzetta) faccio tutte le sostituzioni!!!!

(6 + 12 = 18 fet dissaldati e 12 risaldati!!)

Il risultato è:


intanto nell'aprire i vari regolatori, mi rendo conto che solo il mio vecchio regolatore ha l'interruttore on/off, gli altri ne sono sprovvisti, ma hanno tutti la predisposizione (vedi ponticello saldato accanto ai 3 fili del segnale.

 quindi decido (dietro richiesta del proprietario!!) di dotare anche questo di interruttore .. e anche di sostituire i fili di alimentazione e del motore con fili di sezione più generosa!

e visto che ora ho in più un'aletta di raffreddamento, perchè non metterla???

posizionata sopra i fet, lato mica a contatto con i fet.


Quindi termorestringente... a casa avevo questo..

controllatina che l'aletta non sia scivolata

E termoristretto con Phon!!

non c'è l'etichetta perchè la mia stampante ha la cartuccia colore asciutta, e l'amico proprietario del regolatore, la vuole a colori!!!

Considerazioni personali:

  • non ho tenuto minimamente in considerazione le capacità interne dei vari fet! Visto la variegata popolazione di fet impiegati dalla stessa marca (ho aperto un'altro regolatore preso usato della stessa marca per mettergli  l'interruttore e anche lui usava altri fet... Un po': quello che oggi ho a più buon mercato metto!!!)
  • Secondo me un paramentro importante è la RDS (resistenza interna al fet in conduzione), perchè in base ad essa, varia proporzionalmente la potenza dissipata, (P = R * I^2) ed essendo che i fet in contenitore SO8 non hanno una resistenza termica ottima (quindi non dissipano bene la potenza P) e per ogni WATT di potenza da dissipare, aumentano la loro temperatura di circa 70°C ,quindi mi sa che meno si dissipa meglio è!
    Non ho considerato eventuali dissipazioni aggiuntive dovute alle capacità in commutazione!
  • Non so fino a che punto le piste reggeranno la corrente in piu!
  • L' aletta, più che altro mi sembra una massa di accumulo di calore, ho dei seri dubbi sulla sua capacità di dissipare...
  • I regolatori ho notato che montano normalmente come bec 2 o 3 L4941 della ST, in contenitore DPAK e come dissipatore usano lo stampato,secondo me ininfluente, temperatura massima di giunzione 150 °C, e resistenza giunzione aria 100°/W, quindi ogni regolatore puo' dissipare 1,25W, e alle normali condizioni di utilizzo 3S =11,1V con caduta di tensione 6V sono circa 210mA a integrato...

Il regolatore è stato regolarmente provato con un motore lipothec GT925 e va che è una bellezza, con assorbimento di 2 A non scalda per niente...
A fine giornata sono soddisfatto e appagato del lavoro svolto, se mi avrebbero dovuto pagare per il tempo che ho impiegato, non conveniva ripararlo, ma è ugualmente bello!!! 
PS. Ho voluto scrivere questo articolo, per essere di spunto a molti nell'intraprendere la via dell'AUTOriparazione!!!.

Link:

 L' articolo e' gia' apparso sul sito www.baronerosso.net

Vai all'inizio della pagina